Blog: http://OssA.ilcannocchiale.it

la donna con l'ombrellino

sono equilibrista su un cavo di acciaio. cammino cercando di prestare attenzione solo al cavo. il cavo metallico, devo guardare solo il cavo, non distogliere lo sguardo dal cavo, tieni gli occhi puntati lì. ma poi c'è tutto un clan che urla, ognuno grida qualcosa, come tanti strumenti scordati, ciascuno con la sua melodia stonata, e urlano, urlano, urlano fino a quando il mio piede perde l'equilibrio e cado, precipito veloce nel vuoto. forte è la sensazione nello stomaco e precipito, precipito, precipito. fino a quando ritrovo un nuovo cavo e di colpo mi ritrovo ferma in equilibrio a cercare di capire l'intonazione di questa melodia stonata da cui sei circondato.

Pubblicato il 18/7/2011 alle 9.8 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web